UNA PAGINA DELLO SPLENDOR SOLIS CHE STO COMMENTANDO.

LA RESURREZIONE DALLA TOMBA.

SPIEGAZIONE USUALE.

Sul lato sinistro del quadro una creatura sinistra di statura umana appare, piedi fino alle ginocchia in un marrone, corpo d’acqua paludosa. La testa della creatura, il suo volto solo vagamente riconoscibile, assomiglia ad una sfera di cristallo in colore rosso scuro. Le sue gambe e parte superiore del corpo sono di colore bruno nero, mentre il suo braccio destro, che il swampman ha posto sul suo corpo, è di colore rosso. Con il palmo della mano aperta, tiene il suo candido braccio teso verso una donna angelica trova sul lato destro del quadro. La donna alata si trova in un prato confinante con la zona paludosa. Lei è vestito in abiti raffinati tra cui un abito di colore chiaro in un colorato motivo floreale con un elaborato décolleté dorata e ampie maniche, di colore giallo brillante. Sulle spalle indossa un mantello blu, le pantofole ai piedi d’oro e intorno al collo una collana d’oro con rubini rossi magnifico. Ha una corona in testa sormontata da una stella d’argento di grandi dimensioni, e le sue ali sono decorate con piume di pavone e perle.Nelle sue mani questo simpatico faccia messaggero celeste porta una veste rossa con le maniche con i quali, come il passaggio rilevante di stati di testo, si ha intenzione di rivestire gli swampman. 

Gustav Friedrich Hartlaub legge questo in miniatura come un simbolo di fissazione, l’operazione alchemica di consolidare sostanze volatili, che è anche equiparato a coagulazione. Egli interpreta il rosso, testa vitreo swampman come un pallone o storta. Jacques van Lennep, invece, fa riferimento nella sua valutazione per la voce su “Tête Rouge” nel dizionario ermetico di Pernety, un volume che risale al XVIII secolo. Qui, Pernety attinge a diversi esempi di una serie di scritti alchemici per spiegare il simbolismo della testa rossa. Vale la pena di aggiungere che gli spagnoli alchimista Arnaldo de Villanova (ca. 1235-1311) era molto prima descritto una creatura simile che ha visto come una forma di realizzazione del lavoro di successo del alchimista. Come accennato in precedenza, il rosso i colori, il nero e il bianco sono i tre colori principali di alchimia, insieme in piedi per l’opera nella sua interezza. Quindi, nella trasmutazione raffigurato dallo stato di putrefazione e decomposizione al viola “celeste”, per così dire, il tricolore swampman può essere visto come l’incarnazione di questo principio centrale di alchimia. 

La base del margine, notevole tra le altre ragioni per il suo punto di vista paradossale, raffigura due cercopitechi. Mentre si potrebbe essere ricordato Divina Commedia di Dante, in cui l’alchimista si riferisce a se stesso come un “scimmia della natura” (Inferno 29, 139), tale associazione non aiuta a determinare il ruolo dei due scimmie in questa illustrazione dellaSplendor Solis con certezza. Painted dopo i lavori di un artista conosciuto con il nome del Maestro delle carte da gioco, sia pure monumentalised e speculare, i due cervi che accompagnano le scimmie, ai piedi della miniatura fanno parte di una lunga tradizione di rappresentazioni animali che coprono quasi un secolo.

SPIEGAZIONE ULTERIORE.

MENALDUS il Filosofo, dice: “Io comando tutti i miei

discendenti di spiritualizzare i loro corpi mediante la DISSOLUZIONE, e di nuovo per materializzare le cose spirituali mediante un dolce decotto.”

Menzionando quale anziano parla così: “Lo Spirito dissolve il corpo, e nella Dissoluzione estrae l’Anima del Corpo, e trasforma questo corpo in Anima, e l’Anima è cambiata nello Spirito, e lo Spirito è di nuovo aggiunto al Corpo, per questo ha stabilità “. Qui allora il corpo diventa spirituale per forza dello Spirito. Questo i filosofi danno a capire nella seguente Firma, o Figura: Videro un uomo nero come un negro che si attacca velocemente in una fanghiglia o argilla nera, sporca e maleodorante; in sua compagnia arrivò una giovane donna, bella in volto, e ancor più nel corpo, molto profumatamente adornata con abiti multicolori, e aveva le ali sulla schiena, le cui piume erano uguali a quelle del finissimo Pavone bianco. e le penne erano adornate con perle fini, mentre le penne si riflettevano come specchi dorati. Sulla sua testa aveva una corona d’oro puro e sopra una stella d’argento; al collo portava una collana d’oro fine, con il rubino più prezioso, che nessun re sarebbe stato in grado di pagare; i suoi piedi erano rivestiti di scarpe dorate e da lei emanava il profumo più splendido, superando tutti gli aromi. Ha vestito l’uomo con una veste viola, lo ha sollevato fino alla sua più chiara chiarezza e lo ha portato con sé in Paradiso. “Dice SENIOR:” È una cosa viva, che non muore più, ma quando viene usata dà un eterno aumentare.”

SPIEGAZIONE DI MRA.

Le tre fasi sono contemporanee nel re che emerge dall’acqua e dalla tomba dopo la morte.Egli riceve la veste rosso porpora dall’angelo stellato che è la sua anima.

I tuoi tre escrementi, da “escreto”, bianco, nero e rosso sono qui rappresentati.

Nella particolare linea di alchimia di cui io sto trattando qui, e che ti ricordo essere solo UNA LINEA DI ALCHIMIA OSSIA L’ALCHIMIA METABOLICA, mentre non sto trattando gli altri rami alchemici della ALCHIMIA GRANDE CHE IO OFFRO AI RICERCATORI SINCERI.

L’io esce dal fango della materia che lo sporcava e quindi ogni suo fluido e ogni sua essenza ne viene purificata dalla pratica e quindi appare lettore la tua anima che è retta dalle stelle ed e luminosa e pura come un angelo. Il tuo corpo finita di essere solo nel fango e prenderà le ali, ossia avrà la capacità di non essere sempre e solo fissa nel corpo fisico.

E’ un grande mistero qui ed è adombrata l’albedo anche se non completa.I tre colori si trovano dentro una terra grassa e nera e possono esserne estratti e quindi condensati per polvere.Questa lavorazione ha la potestà di poterti RISCHIARARE.

L’albedo appare quando ogni cosa dentro di te è purificata e quindi il nero o l’ombra è scappata ed è apparsa la luce della coscienza che si innalza verso il cielo.

Devi purificarti con la pratica della Alchimia vegetale che do lettore questa maniera il tuo corpo tornerà a vivere.

Ci sarebbe da dire ancora molto ma proprio molto ma non si può dirlo in ossequio all’esperienza.

Intendo che se lo scrivo qui esso diventa solo una parola come un altra e lascerà il tempo che trova mentre se lo praticherai prima e lo espleterai ecco che il tutto sarà molto differente poiché avrai prima fatto la pratica e l’esperienza e poi la lettura.

Ti invito a notare che l’angelo da al re risorto un mantello di porpora e significa che la natura, e lo vedi dal vestito pieno di fiori, ti darà la vera vita e rinnoverà TUTTO IL TUO SISTEMA SANGUIGNO.

LAVORO MENTALE.

Entra nella carta come sai e sentiti nell’interno della terra fangosa.

Sentiti completamente sommerso e chiuso nella sensazione di essere nel corpo e dentro una tomba.

Senti che sei morto e sei cosciente di essere morto alla sensazione e vita che tu stai vivendo fino ad ora.

Poi piano piano osserva una luce , come una lama che entra nella tomba e ti spinge arinascere.

La terra si apre piano piano e tu emergi colorato dei tre colori che puoi osservare qui.Apri gli occhi e vedi un angelo splendente di fronte a te che ti porge la veste rossa e tu la indossi e ti senti rinato. 

Il tuo sangue è totalmente purificato e tu sei cosciente di essere immortale.

Indugia su questi pensieri ed immagini. Non lasciarli facilmente.

Se necessario rifai e rifai finché non senti nascere in te un nuovo senso di te stesso come essere rinato alle cose dello spirito.

Please follow and like us: