MAGIA E MEDITAZIONE…LO STATO DELLE COSE ATTUALI.

La differenza tra magia e meditazione non si palesa subito nella luce giusta lettore.Questo perché si è detto troppo di entrambe senza conoscere veramente cosa esse siano. E é normale visto che può parlare con cognizione di causa solo il praticante di magia o di meditazione.

Se non si é praticanti veri e non finti come molti oggi sono, non é possibile. Non parliamo poi della Alchimia che tutti mettono come il prezzemolo in ogni dove anche scrivendo romanzetti da quattro soldi.La magia é l’arte di entrare nei domini dei mondi interiori e si divide in tre sezioni principali, la personale, la naturale e la divina. Da qui possono ancora essere subordinati altri modi e metodi. Ma i principali sono quelli appena detti.

La meditazione, anche essa é di diversi tipi lettore anche se tu puoi pensare che il nome unico ne rispecchi e mostri l’unica facciata. vi é la meditazione statica, quella in movimento, quella immagina, quella sensitiva ecc.Così come vi é una magia interiore , una esteriore, una rituale, una cerimoniale, una improvvisa, una simpatica ecc.

Lettore caro devi comprendere che la mente si proietta con diverse azioni e pensa che esse siano le azioni reali e regolari ma solitamente è SEMPRE UN USCIRE FUORI DA SE STESSI.

Nessuno si rende conto che sia la magia che la meditazione sono solo metodi e che devono essere prima o poi abbandonati.Mentre il vero problema è attaccarsi ad essi.

I metodi i devono imparare alla perfezione, usare e poi lasciarli quando ti hanno portato dove devono portarti.

E’ un assurdo continuare ad usare una procedura quando la procedura ormai ti ha portato dove doveva….

La magia rituale per essere praticata ha bisogno di concetti base importanti che tu devi assimilare mentre la meditazione ha bisogno di altre tipologie di nozioni.

Se tu ti senti molto estroverso ti consiglio la magia rituale, sempre se è rettamente intesa e ti auguro un vero insegnante che te ne possa insegnare i principi.

Se ti senti molto introverso allora ti consiglio la meditazione, anche se in occidente oggi la via che funziona molto di più è l’azione e quindi la ritualizzazione, per il tipo di mente che oggi qui é apparsa e viene vissuta.

La magia rituale lettore. non è quello che normalmente tu percepisci nella vita tua ma molto di più e molto differentemente. La magia rituale é l’uso dei sensi e del senso artistico in maniera intelligente e quindi nella maniera giusta che li usa per superarli e farsi portare come 5 cavalli potenti oltre il pinte dell’illusione.
La meditazione é l’uso dell’intelletto per poter discernere e quindi é più secca della magia rituale che é più umida nei suoi metodi.
Ma non per questo non sono metodi complementari e metterli uno contro l’altro é l’errore grande che di solito si fa. Mentre se si vede si può fare in maniera che ogni cosa sia usata per l’opera.
Il fatto che nella modernità molti incompetenti abbiano parlato di magia rituale e che molti si siano avvicinati ad essa senza preparazione per poterla far funzionare, e quindi non comprendendone i principi sottostanti, in modo che potesse portare i frutti richiesti, ha dato l’aura di teatro e non di sacro.
E’ identico al fatto, lettore, della meditazione nelle sue varie possibilità e tecniche veicolate sia in occidente che in oriente. E di solito di essa non si capisce nemmeno bene cosa fare per meditare.
C’è chi dice che basta sedersi, c’è chi dice che devi osservare il respiro, c’è chi dice di immaginare oggetti, c’è chi dice che si deve usare la capacità visuale.
Insomma come al solito si dicono tante cose che confondono e nascono dal fatto che chi scrive ha copiato e non praticato veramente…
La pratica reale non consentirebbe di dire un sacco di cavolate come quelle che ormai si leggono in quasi tutti i libri del genere.
E non sta meglio la meditazione se si leggono gli pseudo-manuali di occidentali che si improvvisano guru di yoga…

Ma è il periodo di decadenza della mente il periodo dell’illusione scatenata e il periodo delle lucciole notturne che nascondono la vera luce che albeggia tra le tenebre.
Servirebbe veramente un prospetto di training particolare lettore, perchè da quanto ho visto in giro nei vari ordini, di conoscenza vera c’è ne proprio poca…

I miei consigli lettore?
E presto detto:Leggi le opere antiche che non siano ancora state manomesse da stupidi ed incompetenti commentatori.
Pratica le cose che ti sembrano razionali e non usare sigilli di cui non conosci la provenienza.
medita solo studiando opere dei santi e dei veri maestri antichi.
ASCOLTA IL TUO NUME EGLI SA COSA E’ MEGLIO PER TE, EGLI TI APPARE NEI SOGNI, NELLE VISIONI AD OCCHI APERTI, NEI MOMENTI DI PAURA, DI MOLTA GIOIA O QUANDO SEI MOLTO TRISTE E NEI LUTTI.
MA SE SEI IN PACE CON TE STESSO, EGLI TI PARLERA’ COME SE FOSSE IL TUO AMICO PIU’ FIDATO, COME FECE A SOCRATE.

Sii attento alle cose che ti ho raccomandato e mai nulla di male ti accadrà, sii disattento e ogni male verrà a te.

In quanto agli ordini e fratellanze non mi pronuncio…è fiato sprecato ormai n questa epoca decadente, dove nemmeno una scintilla è visibile nelle opere sia libraria che video che audio di coloro che si professano INIZIATI.

MRA
PER ANTICO MANDATO.
Riccardo Mario Villanova Sammarco

Please follow and like us:
error