L’ILLUSIONE DELLA PRATICA

Vorrei avvisarti di un fatto.
Vorrei avvisarti che la tua mente ti illuderà nella pratica che tu stai facendo. E’ la natura sua e quindi non devi immaginare che tu non sia bravo o altro.
E’ la natura della mente ti ripeto e non altro. Ma è importante che tu sia sveglio e costante nel fare poiché è molto semplice che tu possa essere sviato in ciò che devi fare.
Se tu non capisci che ogni azione che intraprendi è solamente mentale non riuscirai a non fare le azioni giuste.
In alchimia è importante agire senza nulla volere E con integrità.
Molto spesso si agisce solo per gratificare il proprio ego o io transitorio, che pensa di dovere fare delle cose.
Ma questa è solo l’azione che appare superficialmente all’interno di se stessi vi sono delle linee profonde e non visibili che se osservate con il giusto occhio riveleranno da dove l’azione deriva.
Solitamente l’azione della pratica attuale deriva dalla pratica precedente e la pratica attuale si porta da se e con se i difetti della pratica precedente e diventa difficile risolverli se si fanno sempre gli stessi errori.
L’azione iniziale per evitare l’illusione della pratica, cosa molto perniciosa e quindi bloccante, è quella di agire solo per agire e non agire pe ottenere.
Desiderare di ottenere non farà altro che rafforzare in tutto l’azione dell’oro volgare, o io che pensa. Mentre nella pratica non si ha bisogno di un io pensante ma solo di un azione pura e cruda senza fronzoli che si estenda nello spazio e nel tempo creando delle linee energetiche che alla fine si manifesteranno come risultato voluto.
E la volontà è la chiave di volta di tutto, la volontà che desiderio non è, la volontà che è una espressione della forza interiore che si trova nel cuore, al suo centro e rappresenta il fuoco assoluto che si manifesta attraverso la persona illusoria nella visione di ogni giorno.
L’illusione della pratica si manifesta ancora maggiormente quando la si fa senza passione per essa. La passione non è uguale all’interessa per essa. L’interesse è provato solo dall’io transitorio mentre la passione è solo provata se nasce dentro di se stessi l’amore vero.
L’amore vero pe la cosa che si fa è simile all’amore vero pe una persona da cui nulla si pretende ma la si ama solo perchè la si ama.
il vero amore non ama per ottenere qualcosa ma ama per l’amore stesso, quindi anche se ti comporterai cosi nella pratica di ogni giorno allora riuscirai a superare l’illusione della pratica che si solito è scoglio contro cui s’infrangono tutti i vascelli dei principianti.
Si deve comprendere alla fine che le cose dello spirito non sono le cose della terra e se tu nella terra metti il desiderio di diventare una qualsiasi cosa nello spirito quella stessa spinta è deleteria perché nello spirito si richiede solo il vero amore poiché solo il vero amore è impersonale!
Poniti nel cuore come sempre ti dico e rimani li e da li fai ogni azione anche se senti l’inutilità dell’azione stessa.
Anzi lettore se senti l’inutilità dell’azione stessa prendila come una benedizione perché sei sulla giusta via in quanto il tuo ego mortale si è per una volta scansato e agisci con piena libertà di azione.
Non fare l’errore comune di scambiare i sentimenti di pura libertà dal desiderio e sentimento che da sempre ti hanno caratterizzato con una perdita di vitalità o peggio con la depressione come è stato fatto.
Stai cercando di essere libero e appena provi la libertà pensi non sia cosa normale?
Pensa invece che il cessare dell’istinto a fare e rifare le cose che sempre facevi è benedizione pura che il tuo maestro ha riversato su di te e non essere ingrato nel pensare che la pratica data di stia rendendo un depresso.
Sei talmente abituato d essere il burattino delle emozioni e le cose della terra che rilucono solo per un secondo e svaniscono che appena non vi sono pensi che le cose sono sbagliate.
E’ distorsione di visione questa in quanto stai ragionando con la mente dello schiavo.
Le cose di solito vanno bene fino a quando la pratica non si scontra con le cose che si fanno nel mondo e che la pratica fatta bene ti mostra essere inutili.
Tu vuoi scappare dal mondo ma non vuoi lasciare le cose del mondo e allora predicherai una tecnica che sia mediana che ti consenta di vivere le cose che sempre facevi ma nel contempo praticare e diventare libero e diventare come un dio…
Eccola L’ ILLUSIONE DELLA PRATICA.
Non ti dico che non sia possibile ma solo che è possibile DOPO non prima di aver realizzato la verità, poiché solo dopo aver realizzato la verità e vissuto la verità puoi tornare nella vita di tutti i giorni e vivere giocando…
Ma questo non lo si vuole comprendere èerche altrimenti ogni cosa che ci si illude di aver conquistato lo si vede come realmente è.
Ma questo lettore un altra storia.
Mi congedo con il dirti ancora fai quello che devi fare senza aspettarti risultati e li avrai. Faile cose che devi fare spettandoti risultati e non li avrai.
Sappi che prima di tornare come re e vivere come un maestro, ossia mediando tra spirito e materia e godendoti lo spirito e la materia, devi essere discepolo ossia devi praticare e passare ogni stadio, anche quelli del disgusto, ma so. comprendo che questo non vorrai mai fare.

ECCOLO…TI HO DETTO IL PIU’ GRANDE DIFETTO DEL PRATICANTE CHE E’ ILUSIONE DELLA PRATICA, OSSIA VOLER CORRERE PRIMA DI IMPARARE A CAMMINARE.

Please follow and like us:
error